Il miglior termometro digitale per la febbre

Ago
2019
19

Il termometro digitale per la febbre è il miglior rilevatore di temperatura corporea in commercio. La rapidità è la caratteristica più interessante di questo dispositivo: per la rilevazione, infatti, ci vogliono al massimo due o tre secondi. Un altro vantaggio dei termometri digitali è che sono attendibili: la lettura della temperatura è facilitata dal display, una tecnologia, utilizzabile da adulti e bambini, che permette di evitare sviste e malintesi.

Un termometro digitale per la febbre costa di sicuro di più rispetto a un dispositivo a mercurio, ma è molto più pratico e piacevole da utilizzare perchè la temperatura viene rilevata attraverso un microchip e non si è costretti a scuotere il dispositivo con movimenti ampi e faticosi per cercare di ridurre la colonnina. La semplicità di utilizzo, insomma, è il punto di forza di questo dispositivo, che può essere spento e acceso, ogni qual volta che se ne ha la necessità.

Infine, un ultimo aspetto che merita di non essere sottovalutato quando si pensa ai termometri digitali per la febbre è quello relativo agli standard igienici che garantiscono: essi sono impermeabili e, soprattutto, possono essere disinfettati con enorme facilità. In genere non presentano parti in vetro, e sono già muniti di batteria. Il loro design è studiato e sviluppato per favorire il migliore contatto possibile con la pelle: il bulbo rilevatore, in particolare, è fissato a un’estremità che si inclina senza difficoltà. La manutenzione di questo strumento è semplice, anche nel caso in cui esso venga impiegato per via orale: non si corre mai il rischio che l’umidità penetri al suo interno e possa in qualche modo danneggiarlo.

Occorre prestare molta attenzione, però, perché un uso non corretto del termometro digitale per la febbre può far scaturire valori poco precisi.

Termometro digitale: come funziona?

La temperatura del corpo viene misurata attraverso un sensore di piccole dimensioni che poi trasmette il dato ricavato a un microcircuito specifico; a quel punto la misurazione viene visualizzata in tempo reale.

Il display di solito è dotato di retroilluminazione, il che vuol dire che i numeri possono essere letti senza problemi anche in una stanza buia. La presenza di un avviso sonoro (un buzzer o segnale acustico) indica quando il termometro si può togliere: così non si è più costretti ad aspettare chissà quanto tempo, come accadeva con il termometro non digitale, né a eseguire diverse misurazioni perché non ci si fida della prima rilevazione. Volendo, con un termometro digitale è possibile anche tenere traccia dell’evoluzione della malattia, visto che le ultime temperature vengono tenute in memoria.

Esistono diverse tipologie di termometri digitali per la febbre: auricolari, orali, ascellari e rettali. Scopriamo insieme le diverse caratteristiche!

Termometro auricolare: opinioni

Il termometro digitale per la febbre dall’orecchio ha il pregio di essere assolutamente non invasivo, al punto che può essere impiegato anche per valutare la temperatura corporea dei bambini  che stanno dormendo, senza correre il rischio di svegliarli. Nella scelta del termometro auricolare però, è consigliabile preferire un modello caratterizzato da un bulbo flessibile, così che esso possa aderire in modo ottimale alla pelle e garantire la massima precisione dei risultati (il bulbo, infatti, consiste nella parte che entra a contatto con l’epidermide). A tal proposito consigliamo di dare un’occhiata al termometro Ear Temp di Medel, un accessorio con tecnologia a infrarossi in grado di rilevare la temperatura corporea nel canale auricolare di adulti e bambini in modo sicuro, rapido e non invasivo.

Medel thermo: il termometro ascellare, orale e rettale

Medel Thermo è un termometro digitale per la febbre in grado di rilevare la temperatura corporea in 3 differenti modalità: sotto le ascelle, nel cavo orale, oppure nel retto. Quali sono le differenze di rilevazione della temperatura? Tra le rilevazioni domestiche, la temperatura rettale è sicuramente la migliore, perchè rappresenta la temperatura centrale: la misura media, infatti, è pari a 37°C; tuttavia, questi vantaggi sono associati ad una procedura scomoda e, per alcuni soggetti, parecchio imbarazzante. La temperatura sottolinguale, invece, è lievemente inferiore a quella rettale e la misurazione è semplice e rapida, tuttavia l’accuratezza può essere compromessa dall’assunzione di bevande calde e fredde, o dalla bradipnea, cioè da una diminuzione della frequenza degli atti respiratori. Sicuramente il termometro ascellare è un accessorio che consente una misurazione più confortevole per i pazienti, ma considerata poco accurata, in quanto sensibile alla temperatura dell’ambiente. Scegliete voi la misurazione più confortevole!

La precisione e l’efficacia del termometro digitale senza contatto

Il termometro senza contatto è uno strumento che si dimostra molto preciso ed altrettanto efficace e soprattutto facile da usare: esso può essere utilizzato per la temperatura del corpo senza entrare in contatto con la pelle, sebbene risulti più sensibile alle condizioni esterne. Si tratta di un termometro digitale affidabile, uno strumento poco invasivo, che può essere utilizzato senza problemi anche dai più piccoli.

In poche parole, per scegliere il termometro digitale per la febbre occorre prestare particolare attenzione alle caratteristiche tecniche del dispositivo. E tu, quale preferisci?

All products